Home

Miei cari conterranei, siete dei grandissimi fallocefali.

Con il vostro astensionismo avete dimostrato, ancora una volta, che la nostra regione è indietro anni luce da tutto e su tutto. Siete dei fallocefali, perché avete preferito starvene a casa, ma poi siete sempre i primi a polemizzare contro i politici e il governo, vi lamentate delle “bulliatti ra luci”, vi incazzate e urlate in auto perché “a benzina aumintò”. Siete dei fallocefali perché vi prendere per il culo da soli. A che servono i politici quando siete veramente così bravi a fottervi con le vostre stesse mani?

Ma l’astensionismo è solo una minima parte del vostro problema. Oltre a voi, che siete rimasti lì spaparanzati nelle vostre sedie, c’è un’altra massa di fallocefali, la peggiore specie. Quella massa che ci rende agli occhi di tutti, un popolo di terroni, stupidi e ignoranti. Sto parlando proprio di voi altri. Voi che vi ritenete furbi e che, ad ogni occasione, siete pronti a regalare il vostro voto al politico corrotto di turno. Voi, piuttosto che rischiare di perdere le vostre comodità e agevolazioni, avete un’abilità innata nell’indirizzare i voti verso gli amici politicanti, “u cucinu ri me ziu”, “u frati ri Totò”, “mimmuzzu u manciafranchi”, tutti al servizio dei vari Crocetta e Musumeci, che con la mafia vanno a braccetto. Siete dei fallocefali perché con il vostro comportamento non vendete solo un voto, ma la dignità di un intero paese. Legati a questi ultimi c’è la fetta dei “pinnuluni”, quelli di voi che si fanno convincere nel votare certi elementi. Siete fallocefali, ma anche di un’ignoranza da tagliare a fette, perché credete ancora che il primo buffone di turno vi darà un posto di lavoro, aiuterà la vostra famiglia, realizzerà il progetto che avete sempre sognato. Sognate fallocefali, sognate.

Poi c’è un’altra fetta di fallocefali. Voi che avete pensato di fare del bene votando “i meno peggio”. Siete dei fallocefali, perché avete votato gente brava che fa parte di un partito tradizionale, che magari é onesta, madre o padre di famiglia, una persona degna di meritarsi il voto, ma il problema é il partito che rappresenta a non essere più degno del vostro voto. Partiti alleati per far numero. Udc più Pd dice tutto. Ma voi volete ancora dargli una possibilità. Sì, diamogliela, ancora una volta, dai, avanti, solo un’altra ancora. Fallocefali illusi.

E di voi che criticate Grillo ne vogliamo parlare? Siete dei fallocefali, perché Grillo non è candidato a nulla. Grillo è solo una persona che sa pensare e ragionare. Ha usato il web e le piazze per comunicare e aprire gli occhi a tutti noi, per far luce sulle condizioni dell’attuale politica, fatta di corruzione e bungabunga. Ma non si è inserito in alcuna lista elettorale, ha dato spazio ai cittadini. Ha creato un “movimento” come sinonimo di dinamismo, per invogliarci a darci una mossa. Voi invece siete dei fallocefali, perché preferite Crocetta a Cancelleri. Perché? Perché? Forse perché Cancelleri è un semplice magazziniere e Crocetta un politico navigato? Davvero? Per questo voi di Roccafiorita, il comune più piccolo della sicilia, avete dato 52 preferenze a Crocetta? O forse perché non vi informate veramente, visto che televisione e giornali non hanno mai parlato del Movimento cinque stelle e continuano a filtrare e rimodellare le informazioni, sotto il fucile dei grossi partiti? Il programma del Movimento cinque stelle è online ed è stato fatto dai cittadini. Non ci sono promesse per riempirsi la bocca e farsi ammirare. Avete idee migliori del Movimento cinque stelle? Proponetele fallocefali, proponetele.

Il Movimento cinque stelle, alla faccia vostra, ha fatto il botto, era l’unica via democratica, l’unica scelta saggia che un siciliano potesse fare. Ma voi, miei cari conterranei, perseverate nei vostri errori e continuate a fare il gioco del sistema mafioso. Siete dei fallocefali, perché siete la causa della nostro essere perennemente immobili. Non disturbatevi fallocefali, non disturbatevi.

paolo

___________________________________________________________________

scritto e dedicato a tutti Noi da Paolo Zaami. Il fallocefalo che è in me, dittatore assoluto del libero stato di Apriekiudiletendestan, ricorda ancora una volta che uno dei fondatori del Movimento 5 stelle di Palermo, nonché candidato per un seggio all’Assemblea regionale siciliana, lavorava fino alle scorse elezioni amministrative (6 mesi fa) per l’ufficio del coordinamento provinciale di Futuro e Libertà. E teneva re Umberto di Savoia sulla scrivania. (N.d.C.)

2 thoughts on “Voi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...