Home

Todd. La colpa era tutta sua, e basta! Haley ricordò per un attimo quella stupida conversazione che avevano avuto tutti assieme, lei, Todd e quei due ipocriti, Jeff e Lara. Erano a cena. Lara parlava di sua madre, che Jeff aveva appena conosciuto:
– Avevano un’altra impostazione culturale – e con le mani faceva un gesto quadrato, come se l’impostazione culturale di cui parlava fosse una casella – Sarebbero diventati grandi, si sarebbero sposati e avrebbero fatto una famiglia.
– Già; e invece mia madre dice sempre che è meglio la convivenza. Per conoscersi, per capire come siamo fatti come coppia. – disse Jeff, sorridendo alla sua neo-convivente.
– Loro dovevano sposarsi, a noi ci dicono che bisogna andare a convivere. E noi che diremo ai nostri figli?, disse Karen. Todd aveva alzato lo sguardo ironico su di lei.
– Statevene soli, ch’è meglio.
Lara aveva riso, Jeff era rimasto sorpreso. E lei l’aveva guardato con l’orgoglio della professoressa stupida che ha un compagno arguto e brillante. A ripensarci oggi, Todd non stava scherzando. Diceva quello che pensava davvero. Stare soli, senza rotture di coglioni di femmine. Di maschi invece? Quelli sono buoni per trombare, non è vero? Karen aveva sentito tutto il mondo crollarle di sopra quando aveva scoperto che Todd aveva un profilo su un sito gay, in cui si mostrava nudo come un verme per cercare scopate omosex. Perché, perché doveva essere bisex? Dov’erano finiti i veri uomini di una volta? S’erano tutti bell’e sposati e avevano messo al mondo una generazione di mentecatti froci! Froci i maschi, puttane le femmine! Sì – perché lei lo sapeva di essere una puttana. Ragionando con se stessa tutto quello che aveva compiuto si diceva, da un lato, che aveva trascinato quel ragazzino tra le sue cosce per colpa sua, di Todd. Se lui non l’avesse ingannata in questo modo non sarebbe caduta nel fango. Però dentro di sé sentiva che Todd o non Todd, qualcosa l’aveva spinta a fare la puttana – che le piaceva. Che le piaceva di essere stata, di essere.

romanzo sul blog è un’opera di Francesco Affronti – immagini di Giulia Venegoni.

Qui la scorsa puntata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...