Home
Dunque, vi racconto una storia alla quale aggiungerò, di mio, solo qualche particolare, qualche finezza
Una ragazza piena di attrattive e grazie e buone creanze aveva tanti bei giovani che le facevano rispettosissima corte secondo le usanze del regno di Burlonia…
Queste usanze erano le seguenti: chiederle il numero, invitarla ad uscire, chiederle il pomp*** a fine serata. Per quanto la Principessa fosse proclive agli usi e ai costumi di Burlonia, ad un certo punto sentì che le cose non potevano proseguire secondo i soliti vecchi stilemi. Ogni sera, dopo aver passato gradevoli giornate con le amiche a palazzo, le lasciava ai loro passatempi frivoli per il solito giro con il solito duca che, verso mezzanotte, le cingeva la testa e gradiva gradire.
La ragazza condivideva con gli amici e le amiche di palazzo coccole, giochi, risate e contatti che coi ragazzi che le facevano la corte non provava mai. Le principesse più grandi invece occupavano anche le giornate a farsi corteggiare. Lei smise anche di farlo nelle abituali notti. Si mise a trascorrerle con le amiche, senza gradire o gradir gradire. Ma amando.

2 thoughts on “Cenerentole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...